Il mobile al centro del nuovo evento Webranking: Everywhere - Anywhere
"Everywhere - Anywhere: il consumatore sempre più Smart[phone]" è il nome che abbiamo dato al nuovo convegno focalizzato sulle potenzialità dei dispositivi mobili

Il mobile al centro del nuovo evento Webranking: Everywhere – Anywhere

Venerdì 26 settembre 2014, nella nostra nuovissima sede di Correggio si è tenuto Everywhere – Anywhere: il consumatore sempre più Smart[phone], un evento interamente dedicato al mobile e alle sue crescenti potenzialità che abbiamo provato a esplorare con ospiti e relatori d’eccezione.

In un contesto in cui i dati che leggono questo fenomeno appaiono in crescita frenetica, abbiamo deciso di invitare alcuni big player del settore per condividere dati di scenario, case study, strategie e visioni possibili con i marketing manager di diverse importanti aziende che hanno deciso di unirsi a noi per una giornata di lavoro insieme.

Obiettivo principale: capire perché oggi in Italia l’utente è più che pronto al mobile mentre gran parte delle aziende sembra non esserlo.

Abbiamo invitato Google, Allianz, Vodafone e alcuni colleghi di Webrankingper condividere best practice ed esperienze e dare il via a alle discussioni che si sono svolte lungo tutta la giornata, anche grazie allo spazio dato al networking e ai confronti 1on1.

Il primo relatore della giornata è Google: Paola Marazzini e Massimiliano Bondi, rispettivamente Agency Lead e Agency Head di Google Italy, hanno fornito spunti di mercato legati alla crescente disponibilità di nuovi dispositivi mobili e alle possibilità che i marketer possono trarne. “Viviamo ormai nell’era dei sei schermi e il ruolo dei dispositivi mobili e, in un futuro sempre più prossimo, dei wearable device sarà sempre maggiore nella vita delle persone. Già oggi, secondo i dati del politecnico, il 19% del fatturato e-commerce proviene da Smartphone o Tablet e il trend è in crescita: è facile capire quanto sia importante per i brand dotarsi di siti mobile friendly per interagire con i propri clienti” dichiara Paola Marazzini, Agency Lead di Google Italy.

A questo proposito interviene Vodafone Italia portando come esempio la case history di una delle iniziative prese per ottimizzare la sua presenza online. Simone Gerola, Head of eCommerce a Vodafone Italia, racconta come l’azienda stia rimodellando i propri servizi intorno al mobile: gli utenti interagiscono con l’app più che con il sito e 20 milioni di utenti preferiscono accedere alla community da smartphone o tablet per chiedere assistenza o informazioni.

Nereo Sciutto, Presidente e Co-founder di Webranking, apre il suo intervento con una domanda ormai incalzante nel panorama digitale italiano e non solo: “Perché oggi il mobile non è realtà nonostante se ne parli da così tanto?”. Il consumatore è passato da una dieta digitale a una dieta di device, molto più ricca, che costituisce una grande opportunità per le aziende, dice Nereo.
Il vero problema sta nel fatto che non c’è ancora una cultura salda che permetta di pianificare strategie coerenti con gli obiettivi di business.

Con la moltiplicazione dei device e l’integrazione di strategie online e offline risulta sempre più difficile analizzare la costumer journey. In questo contesto la Web Analytics si presenta come un valido alleato per acquisire quei dati che sono alla base della segmentazione e targetizzazione degli utenti. Instaurare un rapporto di collaborazione -e non di commissione- tra consulenti e aziende è fondamentale per instaurare rapporti di fiducia tra le parti e raggiungere gli obiettivi prefissati.

A sostegno delle parole di Nereo, interviene Andrea Volpe, Head Of Brand Management And Marketing Operations di Allianz, che illustra la case history legata al prodotto di punta Allianz1. Nonostante Allianz non sia un’agenzia digital native, essa ha saputo adattarsi al mondo web, in particolare quello mobile, tenendo conto delle esigenze dell’utente e degli obiettivi di business dell’azienda. Per Allianz1 sono state infatti create interfacce diverse a seconda del mezzo utilizzato (desktop, tablet o smartphone), ottenendo fino a un +20% di vendite da utenti configurati online.

E’ il nostro team che chiude i lavori con la simulazione della nascita e promozione di un progetto mobile. Sono stati coinvolti quattro consulenti (SEO Specialist, Web Designer, Web Analyst, Digital Planner) che hanno condotto una ricerca nei rispettivi settori per portare a termine un progetto integrato e strutturato.
Il risultato è stato la realizzazione di un sito responsive che rendesse disponibili contenuti diversi legati agli obiettivi specifici di ogni device.

La linea tra online e offline è sempre più sottile, e lo smartphone è indubbiamente il device che meglio unisce i due mondi. L’utente è pronto, ora tocca alle aziende rispondere a questa crescente esigenza realizzando siti mobile friendly.

Ringraziamo tutti coloro che hanno preso parte all’evento, in particolar modo i relatori che hanno condiviso interessanti case history e best practices con tutti i partecipanti.

Grazie a:

  • Paola Marazzini e Agency Lead di Google Italy
  • Massimiliano Bondi, Agency Head di Google Italy
  • Simone Gerola, Head of eCommerce di Vodafone Italia
  • Andrea Volpe , Head Of Brand Management And Marketing Operations di Allianz